Perchè Altrotipo?

 

 

Altrotipo nasce dalla volontà di unire l’etica alla base del concetto cruelty-free alla sostenibilità ambientale e sociale, e favorire così lo svilupparsi di un commercio positivo, che non abbia alla base lo sfruttamento, come spesso accade, degli uomini, degli animali e dell’ambiente. E’ per questi motivi che i prodotti presenti non contengono nessun componente di origine animale, sono prodotti con materiali altamente innovativi ed eco-compatibili e sono prodotti nel rispetto dei lavoratori che li producono.

Altrotipo vuole essere sinonimo di altro tipo di scelte, altro tipo di moda, altro tipo di acquisti…

La moda e gli acquisti ad essa inerenti devono essere infatti un divertimento (cruelty free fun!), non causa di sofferenze e danni ad altri esseri viventi e all’ambiente. E tutto questo è possibile, basta metterci un po’ di buona volontà!

Perché la scelta di questi materiali alternativi? Perché non usare la pelle?

Per spiegare questa scelta è possibile rifarsi al famoso aforisma della grande guida spirituale quale è stato Mahatama Gandhi:

Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.

Ci sono molte cose che vengono nascoste al consumatore finale (cioè a tutti noi che acquistiamo cose ogni giorno! consigliata a tal proposito la visione del video “la storia delle cose“), il quale, se non si impegna ad informarsi, finisce per essere complice indifferente di pratiche davvero tremende. Si possono citare come esempio i viaggi allucinanti a cui sono sottoposti i vitelli in India, la più grande produttrice al mondo di pellame. Per approfondimenti leggere qui. Tutto questo per poter indossare un bel paio di stivali! Ne vale davvero la pena? Per non parlare di quello che la concia della pelle causa come inquinamento ambientale: la pelle animale si trasforma in cuoio attraverso l’uso di sali minerali pericolosi, formaldeide, derivati del catrame di carbone, olii e coloranti a base di cianuro, cromo e altre tossine, inquinanti ubiquitari, impossibili da smaltire per l’ambiente e molto pericolosi per la salute umana. Da qui anche numerosi casi di allergie ai prodotti in pelle animale.

Quando si compra un oggetto si acquista anche la sua storia, che si costruisce attraverso tutte le tappe del viaggio che lo porta fino a noi, dalle materie prime che lo costituiscono, alle persone che lo hanno prodotto, al percorso che ha fatto per arrivare in negozio. Proviamo a valorizzare al meglio questo viaggio!